progetto Habitat – 04 – carta gialla, quinte di sabbia – sand dunes

Passo varie fasi preliminari. Still life con carta da pacco, figure ritagliate e elementi naturali. La carta da pacco è un elemento molto stimolante. Mi capita in forma di imballaggio dei animali e libri. Alle feste popolare sotto il piatto, la famosa carta gialla. Mi piace a tal punto che mi regalano una pila di trenta fogli. 

Ornitoryntus Fiorentinus

Come fondale queste carte hanno un aspetto caldo, ricordano la sabbia del deserto e la spiaggia. Quando la mattina arriva in studio la luce del sole diventa ancora più calda. Spesso noto con la coda del occhio un dettaglio illuminato e la sua ombra, un immagine laterale che fa nascere un idea.

Mi incanto a fotografare le pieghe di carta, tutte uniche e irripetibili. Ci vedo paesaggi che possono ospitare le mie scene.

Le quinte con la carta gialla mi permettono di essere più libera nella composizione, più regista del pezzo teatrale. Finalmente posso ridurre, aspiro al minimo indispensabile. Al momento sento la necessità di composizioni minimaliste.

White stork – Ciconia ciconia

I advance through various preliminary stages. Still life with wrapping paper, cut out figures and natural elements. The wrapping paper is a very exciting material. It arrives in the form of packaging of the animals and books. In the restaurant I happen to find it under my plate, the famous Italian yellow paper table cloth. I like it so much that the host gives me a stack of thirty sheets.

Used as backdrops these papers have a warm feeling, reminiscent of the desert sand and the beach. When morning sunlight comes in the studio it is getting even warmer. Often it is a quick side glance, a lighted detail and its shadow, a kind of half seen lateral view that gives birth to an idea.

Entranced I photograph the folds of paper, all unique and unrepeatable. I discover landscapes that could accommodate my scenes.

The sceneries with the yellow paper allow me to be more free in the composition, more in charge of the theater play. Finally I can reduce, I aspire to cut down to a minimum. At the moment I feel the need of a minimalist composition.